DAY 9 | La pétole

9 ottobre, 2017

Signori e Signore, la pétole!!!

Ovvero la bonaccia “lippa”.

Possiamo riassumere così questo giorno 9 della Mini Transat 2017.

Il Tracking appare come il gioco dello Shangai quando il giocatore lascia cadere sul tavolo le bacchette: i mini appaiono con le prue in tutte le direzioni.

 

Dalle barche appoggio arrivano delle foto di barche ciondolanti in un mare piatto impietoso e i Mini 6.50 sembrano ancora più piccoli!!!

Cosa si fa in queste situazioni?
Si cerca di far passare il tempo e si cercano quelle brezzoline che servono a dare un piccolo abbrivio che può servire più di quanto si possa immaginare.

E’ anche arrivato il momento di guardare la cambusa per vedere cosa rimane e razionare bene sia il cibo che l’acqua. Soprattutto quest’ultima deve essere ben utilizzata, in vista del caldo della zona che aumenta il fabbisogno.

L’alta pressione della zona dovrebbe rimanere invariata anche nella giornata di domani, con zone di vento che dovrebbe girare a Sud Est per un breve periodo.

Bisogna essere abituati a queste condizioni, perdere la calma può diventare un ulteriore freno ed in questo, forse, noi italiani abbiamo una marcia in più.

Per Las Palmas quanto manca?

133 miglia per il leader dei Proto

189 miglia per il leader dei Serie.

Ma la storia non è finita qui….

 

POSIZIONI ORE 21.00 UTC – 09-10-2017

PROTO

1° Arthur Léopold-Léger – Antal XPO 709

2° Ian Lipinski – Griffon 865

3° Romain Bolzinger – Spicee 716

7° – Andrea Fornaro – Sideral ITA 931

SERIE

1° Yannick Le Clech – Dragobert 906

2° Benoit Sineau – Cachaca II 915

3° Erwan Le Draoulec – Emily Henry 895

8° Ambrogio Beccaria – Alla Grande Ambeco 539

24° Andrea Pendibene – Pegaso Marina Militare 883

49° Emanuele Grassi – Penelope 603

 

Link per seguire la regata

Related Posts